Corso di Laurea Magistrale in Communications Engineering

Nella laurea magistrale in Communications Engineering, imparerai come progettare e operare un sistema avanzato di telecomunicazioni, tra cui i canali radio e quelli satellitari, le reti ottiche, le reti di calcolatori e le reti radio. Imparerai anche come sviluppare e utilizzare strumenti avanzati, come simulatori di sistemi di comunicazioni e il machine learning, e come processare segnali, immagini e video.

Come peculiarità del corso di studi, viene utilizzato in modo estensivo un approccio di insegnamento basato su progetti (project-based learning), in aggiunta ai laboratori e alle esercitazioni presenti nei diversi corsi.

Il corso viene completamente erogato in inglese.

Il sito di riferimento del corso è disponibile a questo link.

Cosa imparerai

Il corso dura 2 anni.

Il primo anno è principalmente focalizzato a fornire le competenze su metodologie avanzate (come il machine learning, il processamento dei segnali, la teoria dell’informazione, i campi elettromagnetici) per studiare e controllare sistemi di comunicazione, partendo dai canali ottici e radio fino a reti di telecomunicazione estese e complesse.

Nel secondo anno vengono offerte numerose opportunità di adattare il piano di studi ai propri interessi e attitudini, coprendo tutte le attuali e più promettenti tecnologie di comunicazione.

Alcune delle abilità che verranno acquisite sono le seguenti: programmazione in Python e Matlab, programmazione software di sistemi di comunicazione, gestione e controllo di reti, simulazione di sistemi di comunicazione e di reti, misure di rete, trasmissioni ottiche e radio, e infine il deep learning, l’apprendimento e l’inferenza tramite reti neurali.

Come lo imparerai

Due semestri comprendono i corsi di progetto, uno relativo alle comunicazioni definite via software, e l’altro relativo ai sistemi di comunicazione e Internet-of-Things (IoT).

Molti corsi includono attività di laboratorio in laboratori di ricerca, con un approccio di insegnamento pratico (“learning-by-doing”). Avanzati simulatori e “digital-twins” di sistemi di comunicazione facilitano lo svolgimento delle attività pratiche. Oltre 300 ore sono destinate ad attività pratiche relative a comunicazioni radio e ottiche, reti e processamento dei segnali. Sommate alle 300 ore di attività di tesi, risulta che circa metà delle ore della laurea sono destinate ad attività pratiche.

Inoltre, il corso è caratterizzato da una forte connessione con le aziende, grazie alle diverse opportunità di tesi e internship in azienda, e ai seminari aziendali.

Grazie ai programmi di mobilità, è possibile studiare all’estero per un semestre. Invece, nel caso dei seguenti programmi di doppia laurea, gli studenti devono spendere un semestre addizionale nell’università straniera (cioè, 2 semestri al Politecnico di Torino e 3 semestri nell’università straniera):

Cosa potrai fare dopo

Salari più alti, occupazione più alta: le stastiche ufficiali di Almalaurea mostrano che il 93.8% dei nostri laureati e delle nostre laureate sono assunti entro il primo anno dalla laurea, e che la retribuzione netta mensile media raggiunge 2167 EU in tre anni, cioè il 30% in più rispetto al valore medio degli studenti da altri corsi di laurea del Politecnico.

Gli scenari di occupazione nei settori pubblici e privati riguardano:

Opportunità successive di formazione: corsi di dottorato di ricerca, Master di III livello.