Corso di Laurea in Ingegneria dell’Autoveicolo/Automotive Engineering

Nel 2005, alcuni tra gli studenti più intraprendenti iscritti al primo ciclo del corso di studio in Ingegneria dell’Autoveicolo decisero di partecipare alla competizione tra università organizzata dalla SAE (Society of Automotive Engineers) allo scopo di progettare e produrre un’auto da corsa in grado di superare diverse prove, dal design all’efficienza ingegneristica: nasce così la prima 46. Da allora, gareggiano annualmente in alcuni dei principali autodromi europei in cui la Formula SAE ha luogo: Hockenheim (DE), Barcellona (S), Varano (I). 

Obiettivo del percorso formativo è fornire conoscenze di base a livello di sistema del veicolo, dei suoi sottosistemi principali e della sua produzione: tutte competenze da poter applicare nell’ambito della progettazione di parti di componenti automotive, contribuendo a migliorare la capacità di lavorare in team interdisciplinari.

Diventerai progettista junior, figura professionale in grado di contribuire allo sviluppo e alla gestione di sistemi autoveicolistici integrati, con la costante applicazione di tecniche e metodologie aggiornate, sia per le fasi di Ricerca e Sviluppo che per la gestione dei processi produttivi.

Cosa imparerai

L’inasprimento delle normative sui consumi e sulle emissioni dei veicoli ha indotto le aziende del settore a un profondo ripensamento del veicolo, con una netta tendenza all’elettrificazione. 

La disponibilità di una connettività veloce permessa dalle reti 5G, di sistemi di sensori di bordo e di capacità di elaborazione sempre più potenti, renderà il veicolo del prossimo futuro connesso e autonomo. 

I temi della manifattura additiva e dell’industria 4.0 stanno d’altro canto portando ad un radicale ripensamento dei processi produttivi. 

Negli ultimi anni, quindi, l’industria dell’auto sta dando forti priorità a queste tematiche, chiedendo all’Università ingegneri del prodotto e del processo capaci di confrontarsi con sistemi caratterizzati da tutte queste tematiche fortemente interdisciplinari. L’offerta formativa della laurea in Automotive Engineering è in linea con queste richieste.

Il primo anno riceverai la preparazione comune a tutti i corsi d’ ingegneria (matematica, fisica, chimica, informatica) completando con lo studio della lingua inglese.

Il secondo anno studierai le materie di base (disegno, fisica ed analisi matematica avanzata), continuando nella seconda metà con lo studio di materie più specifiche del settore come la meccanica applicata, la scienza dei materiali, l’elettrotecnica e l’elettronica. 

Al terzo anno, approfondirai argomenti specifici come la costruzione di macchine, le tecnologie di produzione, le macchine termiche ed elettriche ed i controlli automatici. 

Inoltre, studierai le tematiche più attuali dell’autoveicolo, come la riduzione dei consumi, delle emissioni e dell’impatto ambientale, oltre che il veicolo autonomo e connesso.

Al termine del percorso dovrai sviluppare un progetto di tesi che ti permetterà di mettere autonomamente in pratica le competenze acquisite nel corso degli anni e che presenterai durante una discussione pubblica.

Come lo imparerai

Il Corso di laurea è in italiano e inglese per i primi due anni, interamente in inglese il terzo anno, dal momento che l’automotive vive fisiologicamente in un contesto internazionale.

Assisterai a lezioni frontali, esercitazioni in aula e laboratori informatici e di tipo sperimentale, e parteciperai a visite presso impianti e laboratori dove capirai sin da subito la complessità del mondo lavorativo che ti appassiona.

Ma soprattutto, a partire dal terzo anno parteciperai alla progettazione e realizzazione di prototipi all’interno di team e progetti studenteschi per gareggiare in competizioni universitarie internazionali.

La squadra corse gareggia ogni anno a Silverstone (UK), Hockenheim (Germania), Varano (Italia). Le vetture sono progettate con i software più evoluti (Catia, Autocad, Hypermesh e Matlab tra i principali) e prodotte con materiali innovativi e prestazionali.

Il team H2polito costruisce auto da strada e altri veicoli entrando in contatto con i professionisti del settore a livello internazionale.

Cosa potrai fare dopo

L’ideale è la prosecuzione degli studi con la Laurea Magistrale in Automotive Engineering che corrisponde al titolo richiesto dall’industria dell’auto.

Tutti i dettagli

IL PIANO DI STUDI

Il corso di laurea dura 3 anni, con lezioni presso la sede centrale del Politecnico

190 posti disponibili (35 riservati a studenti stranieri), classe di Laurea L-9: Ingegneria Industriale; referente: Andrea Tonoli (referente.autoveicolo@polito.it).

NB: i posti sono condivisi con Ingegneria dell’Autoveicolo (Automotive Engineering - courses in English)